Consultazione Archivi

CESSIONE DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE

FATTURA ELETTRONICA A DECORRERE DAL 1' LUGLIO 2018

Le operazioni di cessione di carburante per autotrazione, effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi dell'imposta sul valore aggiunto, devono essere documentati con la fattura elettronica.

 

A decorrere dal 1° luglio 2018, le operazioni di cessione di carburante per autotrazione, effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi dell'imposta sul valore aggiunto, devono essere documentati con la fattura elettronica.

L'Agenzia delle entrate ha fornito alcuni chiarimenti sul tema, ricordando che le regole, le specifiche tecniche e la documentazione sui file da trasmettere sono disponibili sul sito web www.fatturapa.gov.it, nella sezione Documentazione FatturaPa e Documentazione Sistema Interscambio.

Ricordiamo che la Legge di Bilancio 2018 stabilisce che, a decorrere dal 1° luglio 2018, le operazioni di cessione di carburante per autotrazione, effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti passivi dell'imposta sul valore aggiunto, devono essere documentati con la fattura elettronica.

Questa previsione normativa anticipa di sei mesi l'obbligo generalizzato di fatturazione elettronica per tutte le operazioni effettuate tra soggetti residenti, stabiliti e identificati nel territorio dello Stato, previsto a decorrere dal 1° gennaio 2019.

Il processo di fatturazione elettronica in esame è quello già in vigore dal 2013 per le fatture verso le Pubbliche Amministrazioni e, dal 2017, per le fatture tra privati e prevede l'utilizzo del formato XML e del Sistema di interscambio (Sdi), nel rispetto delle regole tecniche stabilite dal D.M. n. 55/2013.

Per il corretto funzionamento del citato processo, è necessario che ciascun operatore definisca la propria modalità di colloquio con il Sdi (casella PEC o canale web service o ftp) per poter tra-smettere le fatture di vendita e ricevere quelle di acquisto come previsto dalle norme.

L’Agenzia delle entrate ha fornito altresì alcuni chiarimenti sul tema, ricordando che le regole, le specifiche tecniche e la documentazione sui file da trasmettere sono disponibili sul sito web www.fatturapa.gov.it, nella sezione Documentazione FatturaPa e Documentazione Sistema Inter-scambio.

Si ricorda che, sul sito web dell'Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it, nell'area Fatture e Corrispettivi, è disponibile una apposita procedura web per gli utenti che, d'intesa con i propri clienti, intendano generare, trasmettere e conservare le fatture elettroniche utilizzando il SDI.

Infine, per coloro che sono interessati a prendere confidenza con le regole per la trasmissione e la ricezione delle fatture elettroniche, l'Agenzia delle entrate e la Sogei mettono a loro disposizione le infrastrutture tecnologiche per effettuare sperimentazioni e simulazioni.

 

Nota: informiamo inoltre che ieri (4 aprile 2018) a Roma presso il MEF le delegazioni di Figisc Confcommercio, Faib Confesercenti e Fegica Cisl sono state ricevute dal Viceministro On. Luigi Casero.

Al Viceministro sono state rinnovate le forti preoccupazioni per l'imminente avvio dell'obbligo di fatturazione elettronica, ed hanno chiesto di valutare una proroga del termine previsto.

Il Viceministro ha, nel corso dei colloqui, dimostrato attenzione alle nostre istanze e nei prossimi giorni riconvocherà i sindacati dei gestori per un ulteriore aggiornamento.

 

 

 

 

 

 

05/04/18
Categoria: Associazioni

Tipologia: Dalle associazioni